Vegetali

Il perfezionamento delle macchine agricole introdotte nel tempo, in sostituzione della forza fisica nei campi, è stato il segno inconfondibile di una evoluzione industriale continua, estesa all'intera filiera dell'agricoltura.

Il mondo rurale spesso, ancora oggi, vive di stupore e di gratitudine. Pertanto, al fine di ottenere e mantenere un buon prodotto al passo con i tempi moderni, spinge fortemente l'evoluzione tecnologica industriale di qualità.

In questo contesto l'attività produttiva della MOVINOX si inserisce, con successo, attraverso studi e realizzazione di macchine ed impianti innovativi in un mercato variegato di offerte, non sempre valide, di richieste le più varie ed a volte difficili da soddisfare, con vasta gamma di prodotti specifici, competitivi, di qualità ed in grado di rispondere positivamente ad esigenze multiple e spesso complesse, come  viene illustrato nel contesto del catalogo.

 

DSCN0105

IMG 0506

IMG 1578

Verdura001

Le principali linee di lavorazione dei vegetali sono le seguenti:

Lavorazione Vegetali in Foglia

SPECIE: spinaci - bietola in foglia - cicoria

IMG 5312 2

IMG 5324

IMG 5381

La MOVINOX realizza impianti per la lavorazione degli spinaci i quali sono interamente realizzati in acciaio INOX AISI304 e materiali idonei al contatto con alimenti e facilmente sanificabili.

Gli impianti prevedono un centro di raccolta delle materie prime, una linea di processo dove avvengono i vari trattamenti, fino ad arrivare al carico della macchina del confezionamento scelta dal cliente o determinata dal mercato.

Gli spinaci giunti in stabilimento vengono depositati nell'apposita vasca di raccolta detta bunker, da qui un trasportatore veicolerà le foglie di spinaci nel dissabbiatore, le quali verranno separate dalle impurità più grossolane terra, sassi foglie secche,ecc.

Successivamente le foglie private delle impurità fluiranno nell'aereoseparatore il quale provvederà all'eliminazione delle particelle di impurità più piccole.Una volta eliminati gli elementi più grossolani con procedimenti a secco le foglie attraverseranno tre lavatrici a flottazione in cascata, le quali con un flusso di acqua forzata completeranno l'opera di eliminazione dei corpi estranei depositati sulle foglie.

Le foglie di spinacio completamente pulite vengono convogliate in un cuocitore multistadio che dopo averle cotte le riversa in una vasca di raffreddamento che ne abbassa la temperatura prima di convogliarle alla formatrice di cubetti.

I cubetti così formati vengono passati attraverso un surgelatore a spirale il quale una volta surgelati li fa confluire attraverso una glassatrice vibrante.

Quest'ultima oltre a separare sfridi e particelle mescolati ai cubetti ne ricopre tutta la superficie con uno strato di ghiaccio che li proteggerà ulteriormente sino all' utilizzo.

Una volta effettuati tutti i trattamenti il cubetto di spinacio viene confezionato seguendo le esigenze della committenza, vale a dire in box, bins o buste di vario taglio destinate alla grande distribuzione. Nel caso in cui fosse necessario il confezionamento in busta dei cubetti, il flusso produttivo verrà convogliato verso le pesatrici multiteste automatiche, che riverseranno quantità esatte di prodotto nelle macchine imbustatrici le quali provvederanno a chiudere, e datare le buste.

Successivamente metal-detector e bilancia controllo peso garantiranno la qualità e la quantità del contenuto della busta prima che essa venga immessa sul mercato.

 

Lavorazione Legumi

SPECIE: fagioli - fava - piselli - lenticchie

raffreddatore

vasca cont trasp idric

IMG 5393 2

La linea piselli è un impianto interamente realizzato in acciaio INOX AISI304 e materiali idonei al contatto con alimenti e facilmente sanificabili.

L'impianto prevede un centro di raccolta delle materie prime, un impianto di lavaggio e mondatura con successiva stazione di stoccaggio. Le materie prime vengono poi trasferite ai successivi processi di lavorazione per essere poi confezionati.

Una volta in stabilimento i legumi vengono riversati nella vasca di raccolta prodotto dove un elevatore a tazze li scarica su di un nastro alimentatore a vibrazione, quest'ultimo li riversa su di un aereoseparatore per una prima mondatura del prodotto.

Successivamente uno separatore ad acqua provvede ad eliminare dal flusso di prodotto, pietre ed altri corpi estranei. Mentre il resto del prodotto attraversa un separatore vibrante prima di fluire in una lavatrice.

Che a questo punto del processo, dopo aver lavato il prodotto lo farà fluire su di un separatore vibrante il quale alimenta una cernitrice ottica. La quale automaticamente scarta dal flusso del prodotto in ingresso tutto ciò non rientri nella gamma di colore predefinita.

Il prodotto così trattato verrà raccolto in una vasca alla quale è applicato un sistema di trasporto idrico il quale convoglierà i legumi in apposite vasche di accumulo pronti per essere processati successivamente nelle restanti stazioni dell'impianto.

I piselli vengono introdotti nel cuocitore in continuo dove in automatico verranno scottati secondo necessità e successivamente raffreddati in una vasca di raffreddamento.

Il sistema di trasporto idrico è un sistema estremamente semplice ed efficiente per la movimentazione interna agli stabilimenti della materia prima. In questo caso il sistema è a circuito chiuso con reintegro acqua in automatico.

Prima della surgelazione il prodotto viene sgrondato e asciugato tramite un alimentatore vibrante il quale alimenta il tunnel di surgelazione in continuo. A questo punto il prodotto viene estratto dal tunnel tramite un nastro readler , attraverso il quale si alimenterà la sezione di confezionamento che potrà avvenire in box, bins o direttamente in buste per il banco dei surgelati.

Lavorazione Tuberi

SPECIE: carota - cipolla - patata

FOTO TUB 7

IMG 1578

Linea lavorazione tuberi è un impianto interamente realizzato in acciaio INOX AISI304 e materiali idonei al contatto con alimenti e facilmente sanificabili.

L'impianto prevede un centro di raccolta delle materie prime, un impianto di lavaggio e pelatura con successiva stazione di taglio e surgelazione. I tuberi verranno poi trasferiti ai successivi processi di lavorazione per essere poi confezionati.

I bins di tuberi giunti in stabilimento vengono rovesciati tramite gli appositi ribaltatori nel ciclo di lavorazione. Un'elevatore con tramoggia alimenta in continuo una lavatrice a tamburo la quale dopo il processo riversa i tuberi in uno spietratore a cono posto a valle di esso.

Il prodotto spietrato viene depositato su di un elevatore a facchini il quale va ad alimentare una pelatrice a vapore, la quale provvede con brevi cicli di vapore a far si che la pelle dei tuberi, una volta subito lo shock termico, diventi facilmente asportabile per mezzo di una spazzolatrice posta successivamente.

Come da prassi il prodotto è ora pronto per essere cotto con un cuocitore multistadio e successivamente raffreddato, sgrondato e surgelato con un surgelatore a spirale. I tuberi all'uscita del surgelatore a spirale sono pronti per essere stoccati in bins o box , in alternativa è possibile direzionare il flusso di prodotto verso bilance in continuo, le quali autonomamente dosano il prodotto per il confezionamento in buste, vaschette o secchielli.

Successivamente un elevatore depone i tuberi privati della parte esterna su di un nastro di selezione e cernita per un'ulteriore controllo da parte di operatori, a questo punto del processo un elevatore farà fluire i prodotti attraverso una rondellatrice o una cubettatrice a seconda del  tipo di taglio richiesto.

Lavorazione Grigliati

SPECIE: melanzana - peperone - pomodoro - zucchina

DSCN0097

DSCN0105

DSCN0599

I prodotti da grigliare arrivano alla linea di grigliatura a mezzo di una vasca munita di nastro di trasporto il quale a velocità costante alimenta una lavatrice a ciclo continuo. Quest' ultima provvede al lavaggio accurato dei vegetali, i quali immersi in acqua subiscono il borbottaggio dell'acqua che proviene da un impianto posto sul fondo della vasca. Inoltre una serie di spazzole controrotanti poste a metà del percorso di lavaggio rimuove efficacemente tutti i residui aderenti agli ortaggi.

Un filtro rotante ricircola e rimuove dall'acqua di lavaggio tutte le impurità grossolane presenti in essa. Successivamente un nastro di alimentazione trasporterà gli ortaggi lavati attraverso una stazione di scollettatura e cernita a 6 o più postazioni, un nastro di estrazione scaricherà i residui di lavorazione in un bins posto sotto la stazione di cernita. Una taglierina convenientemente attrezzata provvederà a ricavare fette, cubetti, o listelli dai vegetali in lavorazione, dopodichè un nastro di cernita eliminerà dal flusso di prodotto gli sfridi di lavorazione che si sono depositati su di esso a seguito del taglio.

Disposto su di un alimentatore tangenziale il flusso di prodotto in arrivo dalla taglierina, viene rifasato sul nastro di alimentazione del forno, il quale, oltre ad avere una maggiore larghezza utile ha la necessità che il prodotto sia disposto uniformemente sul tappeto stesso. Tutto ciò in modo da ottenere un risultato di grigliatura perfetto sia in termini fisico chimici che, soprattutto, in termini estetici. Dopo la grigliatura, il flusso del prodotto dovrà necessariamente essere raffreddato prima di essere destinato alle fasi successive del processo produttivo, qualunque essa sia.

Il prodotto infatti, potrà essere surgelato con un surgelatore in continuo e stoccato in box, oppure destinato ad altre linee di lavorazione come ad esempio il confezionamento in buste o cartoni per la grande distribuzione.

Il prodotto in uscita dal nastro raffreddatore viene raccolto in appositi carrelli montati su ruote e adagiato sul nastro di alimentazione di una stazione semi-automatica di preparazione vaschette.

Tali stazioni di preparazione sono unità composte da più postazioni (4,6,8 o più) di lavoro attrezzate dove gli operatori lavorando su bilance trovano a portata di mano vaschette per il confezionamento, contenitori per spezie, dispenser centralizzati per olio e contenitori per gli eventuali ingredienti di guarnizione.

In queste postazioni gi operatori compongono le vaschette prendendo il prodotto dal nastro superiore della stazione di compostaggio, deponendolo nelle vaschette fino al peso richiesto, aggiungendo eventuali spezie, dosando l'olio nelle vaschette e deponendole nel nastro di estrazione sottostante.

Il flusso di prodotto attraverserà una stazione di controllo peso e successivamente fluirà nella zona di confezionamento e successivamente in quella di stoccaggio.

Una volta transitato in un surgelatore in continuo il flusso di prodotto passera attraverso un metal detector, successivamente verra convogliato in un box o alternativamente fatto defluire verso una linea di confezionamento in buste.

Tale processo prevede il carico automatico di una bilancia la quale preparerà le quantità definite da inviare solitamente alla confezionatrice di buste o in contenitori alternativi.

Vegetali in Busta

SPECIE: frutta, verdura ed aromi surgelati a fette cubetti o mix

alimentatore vibrante

alimentatore vibrante

alimentatore vibrante

Il confezionamento in busta dei prodotti vegetali surgelati risulta essere tra i migliori sistemi per il mantenimento inalterato delle caratteristiche organolettiche contenute negli stessi allo stato fresco (consumati subito dopo la raccolta).

Bisogna comunque precisare che il freddo uccide solo una minima parte dei microbi, pertanto la confezione, una volta aperta, non consente più un successivo simile trattamento.

Considerando la delicatezza dell'argomento va aggiunto che all'interno della busta (confezione) deve esserci soltanto prodotto con caratteristiche igieniche perfette e sull'esterno della stessa la legge impone la dicitura "una volta scongelato non ricongelare".

Fatto eccezione se il prodotto è già cucinato in acqua bollente,  tenendo presente che lo stesso ha perso una parte di proprietà come le vitamine ed i sali minerali, conservando invece carboidrati e proteine.

Tramite queste linee sarà possibile realizzare:

minestrone, piselli, asparagi, fagiolini, rosette di cavolfiori , rosette di broccoli, funghi a fette o mix in quarti,

fagioli borlotti, carciofi a spicchi o interi, carote a rondelle o cubetti o baby, cipolle a fette o cubettate, fava, finocchi a spicchi,

melanzane a fette, patate a stik a spicchi o intere, peperone a falde o intero, pomodoro a cubetti, porro a rondelle, zucchine a rondelle.

Questa linea automatica consente il dosaggio e successivamente il confezionamento in buste di una singola tipologia di vegetali.
Con un carrello elevatore, il box contenente il singolo prodotto viene posizionato sulle rulliere motorizzate le quali provvedono a far si che esso attraversi il disgregatore con rulliera.

Questo fa sì che il prodotto non si presenti monoblocco nelle operazioni successive. In automatico il box viene inserito nell'apposito rovesciatore il quale riversa il contenuto in un bunker di contenimento ed alimentazione. Dal bunker un estrattore vibrante alimenta un nastro elevatore che a sua volta riversa costantemente il prodotto in una bilancia multiteste.

Questo particolare tipo di macchina pesatrice consente, attraverso un complesso sistema operativo, di effettuare pesate nell'ordine del grammo, pur avendo il prodotto stesso una granulometria non uniforme.

Il sistema  di confezionamento MOVINOX prevede pesatrice multitesta soppalco Inox rifasatore Imbustatrice verticale nastro di estrazione controllo buste metal detector. Eseguita la corretta pesata la bilancia multiteste fa fluire il prodotto in una o più macchine confezionatrici sottostanti ad essa, le quali in maniera automatica, formano la busta termosaldata da una bobina di film plastico pre-litografata.

A questo punto e sempre in completa automazione l'impianto controlla il corretto peso della busta con una bilancia in continuo omologata, controlla attraverso un metal detector che la busta non contenga elementi metallici nel suo interno, controlla inoltre che non vi siano buste rotte.

Le buste contenenti il prodotto fluiranno su di un tavolo di raccolta girevole per il confezionamento dei cartoni, i quali spostati su rulliere e passando attraverso un nastratrice automatica vengono sigillati e pallettizzati.

Piatti Pronti in Busta

SPECIE: mix di ingredienti - pasta pronta stir fry

alimentatore vibrante

alimentatore vibrante

alimentatore vibrante

Mix di pasta surgelata con ingredienti vegetali, definito il piatto creativo pronto in tavola "Tutto In Busta", comodo, sempre a disposizione nel freezer di casa, nei più svariati mix, da piatto tradizionale a quello tipico regionale.

Il largo consumo di questi prodotti, negli ultimi tempi, ha superato qualsiasi previsione, ciò sia per  esigenze di vita sociale moderna che per la qualità notevolmente migliorata, grazie al check-up al quale ogni singolo prodotto viene sottoposto fin dalle prime fasi di trasformazione.

Una non trascurabile scelta viene fatta dai consumatori più esigenti, per le indicazioni dell'apporto calorico specificate per ciascun ingrediente componente il mix, oltre che per la semplicità di preparazione in cucina che gli stessi offrono.

Tutto ciò non dipende soltanto dalla qualità della materia prima, ma anche dai selezionati e rigorosi metodi di trasformazione, frutto di macchine scelte per specifiche azioni affinché la qualità iniziale del gusto non si disperda in questo frangente, ma migliori attraverso la severa selezione di ogni singolo componente destinato al confezionamento e consumo finale.

Per quanto concerne i mix di prodotto surgelati e confezionati in busta essi vengono premiscelati in un apposito impianto di dosaggio e successivamente confezionati in funzione del peso o della tipologia del consumatore.

Con questo tipo di linee sarà possibile realizzare:

minestrone, piselli, asparagi, fagiolini, rosette di cavolfiori , rosette di broccoli, funghi a fette o mix in quarti, fagioli borlotti,

carciofi a spicchi o interi, carote a rondelle o cubetti o baby, cipolle a fette o cubettate, fava, finocchi a spicchi, melanzane a fette,

patate a stik a spicchi o intere, peperone a falde o intero, pomodoro a cubetti, porro a rondelle, zucchine a rondelle.

Dai box, i vari ingredienti surgelati delle ricette, vengono depositati nelle rispettive tramogge di alimentazione, ognuna delle quali è solitamente dimensionata in funzione della percentuale del prodotto presente nella ricetta.

Il rapporto pasta / sugo infatti viene gestito dalla prima parte dell'impianto, dove una pesatrice multitesta ne regola al grammo le quantità, successivamente tale miscela di ingredienti raggiunge la seconda fase dell' impianto tramite un nastro trasportatore a passi.

Da qui, una seconda pesatrice multitesta raccoglie la miscela pasta/sugo aggiungendovi gli altri ingredienti della ricetta, condimenti, aromi, o  prodotto pregiato. A ricetta ultimata, la miscela viene fatta fluire dalla bilancia multiteste nella confezionatrice verticale da dove usciranno le buste di prodotto dosato.

A tutela del consumatore finale la linea di produzione prevede la presenza di un sistema di controllo peso e di un metal detector, tali sistemi automatici manderanno fuori linea le buste nelle quali saranno riscontrate anomalie.

Successivamente a seconda delle esigenze produttive e del loro formato, le buste potranno essere convogliate lungo un sistema di incartonamento o direttamente pallettizzate.

Gallery

A proposito di Movinox

Social

Movinox è specializzata nelle costruzioni meccaniche INOX per l'industria conserviera alimentare ortofrutticola ed ittica.